Trucchi e segreti per arredare un bagno piccolo

Non tutti abbiamo in casa il bagno dei nostri sogni: una stanza gigantesca con vasca idromassaggio e spazio in abbondanza per profumi, saponi e saponette. Molto spesso dobbiamo fare i conti con la realtà quotidiana: bagni piccoli oppure stretti e lunghi che risultano difficili da arredare in modo soddisfacente. Ecco qualche piccolo consiglio per utilizzare al meglio profondità e spazi:

  1. Per prima cosa è importante saper sfruttare gli angoli, magari con sanitari pensati appositamente per zone angolari. Per la doccia è molto utile usare trasparenze per aumentare la leggerezza della stanza. Le forme innovative moderne sono utilissime per sfruttare al meglio gli spazi, soprattutto per quanto riguarda il lavandino, per cui sceglierne uno sospeso renderà disponibile lo spazio al di sotto. Lì potrete sistemare un mobiletto su misura, o mensole e ceste per organizzare i vostri oggetti.
  2. Come spesso ripetiamo non trascurate i colori. Per un bagno piccolo è molto meglio scegliere colori chiari e brillanti che accentuano i riflessi sulle pareti, soprattutto usando le piastrelle. A loro vantaggio hanno anche una facilità di pulizia che vi aiuterà a mantenere l’igiene della stanza. Se, al contrario, il vostro bagno è stretto e lungo potete sbizzarrirvi con una parete a contrasto. 
  1. Posizionate la doccia come primo elemento della stanza, poiché è anche il più ingombrate. Tutto il resto vi ruoterà attorno. In un bagno lungo e stretto la doccia deve essere sistemata in fondo. Ma non siete costretti a rinunciare alla vasca, che può essere integrata con gli altri elementi, anche con muretti divisori che saranno utili come piani di appoggio.
  2. Il bagno è la stanza degli specchi. Posizionatene uno grande sopra il lavabo, aggiungendo la luce giusta per il make up o per la barba. Nel caso di un bagno lungo e stretto potreste anche scegliere di dedicare una parete intera allo specchio, o comunque optare per uno molto grande.
  3. Optate per i termoarredi. Non solo scalderanno il bagno, ma vi permetteranno anche di appoggiarvi asciugami e accappatoi risparmiando lo spazio per un portasciugamani, che in un bagno piccolo o in uno stretto crea solo impiccio.
  4. Sfruttate mensole dalle forme insolite, tubi sulle pareti per appendere gli oggetti e disponete ceste e scatole sulle mensole sotto al lavandino, in un gioco di spazi che renderà l’ambiente ordinato ma funzionale. Questa scelta di lasciare mensole a vista e superfici aperte è l’ideale per un bagno piccolo, dove armadietti chiusi potrebbero dare invece una sensazione claustrofobica. Nel caso di un bagno stretto a volte siamo costretti ad arredare solo una parete, l’altra però rimane disponibile per mensole e nicchie su cui distribuire i nostri effetti personali.
  1. Preferite porte scorrevoli, che non vi ruberanno lo spazio. Se non è possibile inserire la porta scorrevole direttamente nel muro vi sono anche delle meravigliose soluzioni esterne.
  2. Optate per soluzioni compatte e multiuso, anche realizzate su misura per il vostro bagno. Visto che si tratta di una stanza in cui l’umidità la fa da padrona, vi consigliamo di optare per materiali resistenti e di qualità, per non ritrovarvi a dover sostituire gli arredi mangiati dalla muffa più spesso di quanto desideriate.

Di soluzioni per il bagno ce ne sono moltissime, non preoccupatevi per le dimensioni ma affidatevi solo al buon gusto e all’ordine.