Il rumore scoppiettante del fuoco, l’odore caldo di fumo, il calore della fiamma, niente riesce a scaldare l’atmosfera invernale come un caminetto acceso. È un sogno di molti, ma non tutti sono così fortunati da avere a disposizione un vero camino da accendere quando le temperature scendono più in basso dello 0.

Nei secoli passati era il centro della casa, attorno al quale ruotava tutta la vita domestica, poi è progressivamente scomparso, fino a rimanere come simbolo di calore nelle case in montagna.

Grazie però all’innovazione tecnologica il caminetto  sta tornando prepotentemente nelle nostre case, sotto forma di biocaminetto. Si tratta di una soluzione di arredo versatile e funzionale, alimentata da un combustibile liquido che non crea né fumo né residui. Una scelta ecologica e di design che dona calore, sia letterale che figurato, alle nostre stanze, con tante soluzioni futuristiche e scenografiche che si adattano ad ogni tipo di spazio, di stile e di personalità.

Ecco qualche esempio di biocaminetto, ma anche di caminetto classico, per sognare un po’ e magari cogliere qualche idea per la nostra casa:

Un biocaminetto di grande effetto.

Ampi spazi richiedo un camino più ampio.

Un caminetto vero, old fashioned ma sempre attuale.

Un camino a contrasto con la parete di fondo, per attirare tutti gli sguardi.

Un biocaminetto segreto, da portare con sé in ogni stanza.

Il biocaminetto triangolare per chi ama le soluzioni originali.

Nascosto nella parete divisoria, per scaldare due ambienti.

Pratico e di grande stile, adatto ad ambienti di dimensioni diverse.

Un caminetto mensola, dalle linee semplici ed orientaleggianti.

E se invece la decorazione fosse nel muro che circonda il caminetto?

La soluzione per chi ama i viaggi fantastici e le avventure incredibili.

Un altro biocaminetto da parete, per arredare con classe e stile.

Magari non si tratta di idee alla portata di tutti, ma un volo di fantasia ogni tanto non costa nulla.