Arredare la casa nel modo giusto è mestiere difficile, soprattutto per chi vuole renderla un nido accogliente e ordinato. Si corre spesso il rischio di mescolare troppi stili e di creare confusione in un ambiente che invece vorremmo perfetto. Una soluzione economica e pratica per dare una continuità all’arredamento delle nostre case è utilizzare dei cestini.

Questi contenitori si possono trovare in commercio in ogni forma, dimensione e stile: dai cestini di stoffa a quelli di plastica, dagli elegantissimi cestini in ferro battuto a quelli più classici in vimini o legno intrecciato. Poco importa il materiale, resta il fatto che offrono numerose soluzioni di utilizzo, possono essere posizionati in verticale, infilati sotto i mobili più alti o anche appesi alle pareti per contenere tutti i nostri oggetti.

I cesti sono un’ottima alternativa ai vasi per esporre i fiori in modo creativo ed originale, oltre che un alleato per la sistemazione degli utensili della cucina. L’effetto nelle nostre case è garantito, e quello che all’apparenza è un semplice accessorio può invece divenire un complemento di arredo che gli amici invidieranno. Esiste una cesta perfetta per ogni stanza della casa, sia per ogni stile di arredamento. Ad esempio i cestini dal sapore etnico o rustico sono perfetti per creare un contrasto interessante in un appartamento moderno e garantire quel pizzico in più di calore, che nelle case troppo avveniristiche tende a mancare.

Due consigli utili, da ricordare sempre nella scelta del cesto perfetto:

  • la forma deve essere adatta al tipo di mobilio in cui desiderata inserirlo. Un arredamento composto da mobili antichi richiede cestini bassi e ovali. Con un arredamento moderno, invece, sono preferibili cestini grandi e colorati.
  • fate attenzione a non mescolare troppi materiali. Due cestini affiancati di materiale diverso tendono a far sembrare la stanza in disordine, mentre invece forme diverse creano movimento.

Le ceste etichettate sono perfette per dare ordine ai vostri prodotti, in modo da sapere sempre dov’è ciò che state cercando, e non avere più barattoli e bottiglie ammucchiati alla rinfusa sugli scaffali, né utensili sparsi in giro.

In bagno invece le ceste, opportunamente rivestite per evitare che macchino i tessuti, sono l’ideale per raccogliere asciugamani e salviette, oltre che panni sporchi e prodotti di bellezza. Particolarmente belle sono le piccole ceste in stoffa, che daranno un tocco in più al vostro bagno degli ospiti. Un tocco di originalità in più è dato dalla disposizione della cesta, che può essere usata come mensola se fissata alla parete, piuttosto che semplicemente appoggiata su uno scaffale.

   

In salotto e all’ingresso possono raccogliere la posta e le riviste; grandi ceste possono invece essere usate per sistemare i cuscini del divano in modo che non si sporchino o si rovinino. Sotto i mobili più antichi sono perfette delle ceste in vimini, basse e lunghe, in cui sistemare tutto ciò che non volete lasciare in esposizione.

Nella cameretta dei bambini, ma anche degli adulti, le ceste possono riempire gli spazi inutilizzati e contenere giocattoli e piccoli oggetti che non si vuole perdere; sistemate invece sugli scaffali della libreria, ed etichettate, sono perfette per raccogliere i materiali da disegno, in modo da averli sempre a portata di mano, ma in ordine.

 

Piccoli cestini posti sulle scale costituiscono un elemento di arredo elegante e al contempo utile.

Infine possono sostituire i vasi, sia in giardino che in casa, per delle eleganti composizioni floreali che arrederanno ogni angolo con classe ed originalità.

  

Date libero sfogo alla vostra creatività, per arredare ogni stanza della vostra casa in modo semplice ma elegante.